Protezione antincendio e antideflagrante

Molti argomenti nel campo della tecnologia dei solidi sfusi e del riciclaggio riguardano spesso anche la protezione contro gli incendi e le esplosioni. Ovunque vengano stoccati materiali sfusi, questi vengono sempre spostati. Sia che si tratti di stoccaggio o di prelievo per il trasporto e la spedizione, la polvere si forma spesso durante il processo. Ciò richiede la massima cautela e una maggiore protezione contro gli incendi e le esplosioni. Innanzitutto, è necessario evitare la formazione di miscele esplosive nelle immediate vicinanze. Se non è possibile escludere con sicurezza questa eventualità, è necessario impedire l’accensione di miscele esplosive. In altre parole, non devono essere raggiunte temperature di accensione e non devono essere prodotte scintille di accensione. Dopo tutto, è più sicuro che affidarsi al “principio della speranza” che non accada nulla. Nello Spazio Economico Europeo, le direttive ATEX regolano in dettaglio la progettazione di apparecchiature e componenti che possono essere utilizzati in ambienti potenzialmente esplosivi.

Con la crescente automazione di tutti i processi, aumenta anche la necessità di informazioni sulle condizioni del materiale sfuso in tutte le fasi dei processi. Solo con l’acquisizione di cifre definite su quantità e

I processi possono essere ottimizzati e automatizzati solo ottenendo dati definiti su quantità e condizioni. Ciò è particolarmente vero nella tecnologia di dosaggio, miscelazione e riempimento, ad esempio con big bag. Tuttavia, la capacità di un silo può essere utilizzata in modo ottimale solo quando sono disponibili dati esatti sul livello di riempimento. Per questo, tuttavia, tutti i dispositivi di misurazione e i componenti utilizzati devono soddisfare i requisiti per l’area pericolosa secondo le linee guida ATEX. Sul percorso tematico “Protezione antincendio e antideflagrante”, che l’organizzatore della fiera Easyfairs propone al trio fieristico SOLIDS Parma il 14 e 15 giugno 2023, i visitatori riceveranno proprio questo in- approfondimenti sulla protezione sicura da incendi ed esplosioni.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.